Medical Plus

Spazio dedicato all’attività fisica come cura delle patologie croniche stabilizzate e rieducazione motoria

Materiale scientifico organizzato dalla Dott.ssa Alessia Palumbo e Dott. Eugenio Scibetta. Di seguito verrà spiegato il ruolo del laureato in scienze motorie nella branca del medical fitness.

Eugenio Scibetta

Alessia Palumbo

Il Laureato in Scienze Motorie:

Ha competenze relative alle caratteristiche funzionali del muscolo, in tutte le sue forme (contrattilità, forza, velocità, estensibilità, controllo neurale, ecc.) ed alle corrispondenti tecniche di allenamento del muscolo, considerato quindi nella sua complessità di “sistema”.

• Ha competenze relative all’attività educazionale sia al gesto sportivo, che a livello ergonomico generale.

Il Laureato in Scienze Motorie (“Fisioeducatore”), per l’area della prevenzione e dell’educazione motoria adattata, finalizzata a soggetti di diversa età e a soggetti disabili, ha facoltà di operare nell’ambito dell’emergenza motoria delle capacità umane con strategie educativo-motorie rivolte agli aspetti qualitativi del movimento, alle abilità motorie relazionali e a quelle sportive, alla coordinazione motoria, alla prevenzione motoria, alla scarsa coordinazione, alle espressioni relazionali, ai disequilibri stato-cinetici, alla dinamica motoria nel suo complesso. Il tutto applicando attività motoria normale o attività motoria adattata in rapporto allo stato di normalità o disabilità della persona (perché questa è l’area del motorio; quindi lo S.M. deve mettere in atto tutte le sue conoscenze per migliorare ogni capacità del motorio che risulta deficitaria, somministrando alla persona attività motoria, più “volgarmente” ginnastica, anche con attrezzature e/o apparecchiature strumentali che non siano classificate mediche o fisioterapiche.

LA GESTIONE DELL’UTENTE/PAZIENTE E SVILUPPO PROGETTO DI LAVORO SU COME SI EFFETTUA UN COLLOQUIO PRELIMINARE : 

  • ESAME OBIETTIVO MOTORIO
  • TEST DI VALUTAZIONE FUNZIONALE, VISITA SPECIALISTICA.
  • LA VALUTAZIONE DELLA POSTURA
  • PROGRAMMAZIONE PREVENTIVA ADATTATA.

GESTISCI LA PATOLOGIA

Valutazione mediante un anamnesi specifica e dettagliata, con valutazione patologica. L’utente verrà trattato in situazione cronica stabilizzata. Per le fasi acute rimandiamo a professionisti sanitari.

Creazione di ”consigli” pianificati in base alle esigenze, preventive e adattate. L’esercizio fisico è come farmaco, per questo motivo deve essere gestito e pianificato da personale qualificato.

Facciamo Centro

  1. Rieducazione funzionale ( es. Arto superiore, Arto Inferiore e Rachide). 
  2. Malattie Metaboliche (es. Sindrome Metabolica, Diabete 1-2, etc).
  3. Malattie Autoimmuni Infiammatorie (es. Intestinali, Artrite, etc).
  4. Malattie dell’Apparato Circolatorio e Respiratorio .

TornA in SALUTE

Migliora tuo stato di salute per prevenire e gestire patologie croniche.

Abbina Tutto questo con PSICOLOGIA E NUTRIZIONE

Nel team potrai trovare Nutrizionisti e Psicologi, un Plus a 360°.


CONTATTACI E RICHIEDI UNA PRIMA CONSULENZA.


I nostri articoli..

MORBO DI CROHN ED ATTIVITA’ FISICA ADATTATA

Il morbo di Crohn, nota anche come enterite regionale, è una malattia infiammatoria cronica dell’intestino (MICI) che può colpire qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, dalla bocca all’ano, provocando una vasta gamma di sintomi. Essa causa principalmente dolori addominali, diarrea (che può anche essere ematica se l’infiammazione è importante), vomito o perdita di peso, ma può anche causare […]

ATTIVITÀ FISICA ADATTATA NEL PARKINSON

Le malattie neurodegenerative sono costituite da un insieme di patolgie contraddistinte da una irreversibile e progressiva perdita delle cellule neuronali, in specifiche aree del cervello. L’esordio è spesso subdolo, considerando che nella maggior parte dei casi il principio della malattia è asintomatico e i […]


Classificazione: 1 su 5.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: