Riccardo Di Paola Sport

EMS E BASKET : EFFETTI SULLA FORZA E SULLE PRESTAZIONI DI SALTO VERTICALE

La pallacanestro nasce nel 1891 a Springfield (Massachusetts), da un’idea di John Naismith (Almonte, Canada 1861 – Lawrence, USA, 1939), medico ed insegnante di educazione fisica. Naismith lavorava come insegnante di educazione fisica presso la Young Men’s Christian Association (YMCA) International Training School (Scuola Internazionale di Allenamento dell’Associazione Giovanile Maschile Cristiana) di Springfield (Massachusetts).
L’elettromiostimolazione (EMS) negli ultimi anni, è stata utilizzata anche dagli atleti nel contesto di programmi di allenamento per sviluppare forza e prestazioni fisiche. 
 
Una tipica partita di basket prevede un totale medio di 46 ± 12 salti per ciascun giocatore, con o senza un ciclo di accorciamento (SSC). Hubley e Wells hanno dimostrato che l’attivazione del quadricipite femorale contribuisce al 50% del lavoro coinvolto in un salto verticale. Risultati simili sono stati riportati da Bosco per i salti di squat (SJ) e di contromovimento (CMJ), anche se l’attivazione muscolare coinvolta è diversa. In effetti durante la CMJ si lavora di più durante la fase concentrica. L’SSC consente di immagazzinare e riutilizzare l’energia elastica, cosa che non può accadere durante SJ. Uno studio condotto su giocatori di basket maschili e femminili ha dimostrato che le prestazioni di SJ e CMJ erano significativamente correlate alla forza isometrica di estensione massima delle gambe. 
Pertanto, il ruolo della forza massima può anche essere importante per lo sviluppo di forza esplosiva. Sebbene la produzione di forza esplosiva dei muscoli estensori delle gambe abbia dimostrato di essere un’importante caratteristica delle prestazioni neuromuscolari tra i giocatori di basket, sono stati condotti pochissimi studi per determinare il programma di allenamento più efficace per il miglioramento della forza muscolare e della capacità di salto verticale una stagione di basket competitiva.
 
Pertanto, lo scopo principale di questo studio era determinare se un programma di allenamento di elettromioostimolazione di 4 settimane, aggiunto a un allenamento di basket standardizzato, potesse influenzare la forza del quadricipite e le prestazioni di salto verticale in un gruppo di 20 giocatori di basket.
 
Venti giocatori di basket maschili che hanno partecipato alla divisione 2 della French Basketball Federation League hanno preso parte a questo studio (età 24,7 ± 3,9 anni; altezza 193,9 ± 6,9 cm; massa 87,7 ± 8,9 kg). Sono stati assegnati in modo casuale a un gruppo elettrostimolato (ES, n = 10) o di controllo (C, n = 10). Tutti e 20 i giocatori si erano allenati e gareggiavano regolarmente nel basket per una media di 6 – 10 anni. Nessuno di loro si era precedentemente impegnato nell’allenamento di forza sistematica o nell’esperienza di elettromostimolazione.
 
Ogni soggetto ha eseguito salti verticali su una stuoia di Bosco (Tel. Si. Srl, Vignola, Italia); un timer digitale è stato collegato al sistema per misurare i tempi di volo dei salti. L’angolo dell’articolazione del ginocchio è stato misurato da un elettrogoniometro (Tel. Si. Srl, Vignola, Italia) fissato sulla gamba destra dei soggetti. La calibrazione del goniometro è stata eseguita prima di ogni test. Lo squat jump (SJ) è stato misurato partendo da una posizione semi-accovacciata statica (angolo del ginocchio di 90 °) e senza alcun movimento preliminare. Il salto del contro movimento (CMJ) è stato eseguito partendo da una posizione eretta, quindi accovacciato ad un angolo del ginocchio di 90 ± 5 ° e quindi estendendo il ginocchio con un movimento continuo. Durante questi test le braccia sono state mantenute in posizione akimbo per ridurre al minimo il loro contributo. Anche la posizione della parte superiore del corpo è stata standardizzata in modo che si verificasse un minimo di flessione ed estensione del tronco. Ai soggetti è stato chiesto di saltare il più in alto possibile tre volte e sono state riportate le migliori prestazioni.
 
Prima dell’allenamento non c’erano differenze significative tra i gruppi ES e C nelle caratteristiche fisiche, nella forza dell’estensore del ginocchio e nelle prestazioni del salto verticale.
 
 
Effetti sulla Forza 
 
Nel gruppo ES, la forza isocinetica è aumentata significativamente alla settimana 4 in condizioni eccentriche (+ 29% a – 120 × s-1, p <0,05; + 37% a – 60 ° × s-1 , p <0,01) e in condizioni concentriche ad alte velocità (+ 43% a 360 ° × s-1, p <0,01; + 36%, + 30% e + 32% a 300, 240 e 180 ° × s -1, rispettivamente, p <0,05). L’allenamento EMS non ha causato un aumento significativo della forza isocinetica a basse velocità concentriche (+ 15% a 60 e 120 ° × s-1). 
L’analisi post hoc ha indicato che la forza isometrica è aumentata in modo significativo solo ai due angoli adiacenti all’angolo di allenamento, ovvero 55 ° (p <0,01) e 65 ° (p <0,01). 
Tuttavia, ANOVA sugli aumenti assoluti e percentuali non ha mostrato alcuna differenza tra gli angoli articolari. 
Nel gruppo C, nessun cambiamento nella forza isocinetica o isometrica è stato osservato dopo il primo periodo di 4 settimane. Alla settimana 8, i valori di forza sono rimasti simili a quelli osservati alla settimana 4, per entrambi i gruppi. Per l’intero gruppo di soggetti non sono stati trovati coefficienti di correlazione significativi tra le misurazioni della forza e le prestazioni del salto verticale prima o dopo l’allenamento. Tuttavia, dopo 4 settimane di allenamento EMS, le variazioni della forza isometrica misurate a 65 ° e le variazioni delle prestazioni SJ erano significativamente correlate (r = 0,65, p <0,05) per il gruppo ES.
 
Effetto sulle prestazioni del salto verticale
 
Nel gruppo ES, le prestazioni di SJ sono aumentate significativamente (p <0,01) del 14% dopo il programma di formazione EMS di 4 settimane, mentre la CMJ è rimasta invariata. Nel gruppo C, nessun cambiamento nelle prestazioni del salto verticale è stato osservato alla settimana 4.
Le prestazioni di SJ alla settimana 8 non erano significativamente diverse da quelle alla settimana 4 per entrambi i gruppi. Al contrario, nel gruppo ES, le prestazioni della CMJ sono aumentate significativamente (p <0,01) del 17% alla settimana 8. Non sono state osservate differenze significative per il gruppo C.
 
I principali risultati dello studio hanno indicato che un programma di allenamento di elettromioostimolazione di 4 settimane oltre a un allenamento standardizzato di basket: 
 1) aumento della forza degli estensori del ginocchio in condizioni eccentriche, concentriche e isometriche; 
 
2) la resistenza isocinetica è aumentata in modo significativo in condizioni eccentriche e concentriche a velocità elevate ma non in condizioni concentriche a velocità basse;      
 
 3) la forza isometrica è aumentata in modo significativo solo ai due angoli adiacenti all’angolo di allenamento; 
 
4) le prestazioni del salto sono aumentate del 14%.
 
I dati hanno anche indicato che a seguito di un programma di allenamento EMS di 4 settimane, 4 settimane di allenamento standardizzato di pallacanestro: 
 
  1. ha mantenuto il guadagno in forza isocinetica, isometrica e prestazioni SJ prodotte dal programma di allenamento elettromio-stimolazione; 
  2. prestazioni CMJ migliorate del 17%.
 
Conclusioni
Da quanto è emerso da questo studio, nonostante i pochi dati a disposizione, si può dire che l’integrazione di allenamento con Elettromiostimolazione (EMS) con i normali allenamenti per i giocatori di basket permette di migliorare la forza, andando ad aumentare le prestazioni dei salto in alto, uno degli elementi principali nel gioco della pallacanestro.
 
 
 
Referenze
 
Author : Riccardo Di Paola Writing Articles & Social Media Marketing Scienze Salute Benessere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: